Approfondimento

Autunno d’oro per il Prosecco DOC

Una vendemmia memorabile e un avvincente calendario di attività

Se il mese di settembre per il Consorzio del Prosecco Doc è stato caratterizzato dalla magia del cinema, ottobre è stato più incline allo sport e all’arte con eventi glam che si sono alternati alle tante iniziative più specificamente legate all’enogastronomia.
Le attività promozionali non conoscono sosta nemmeno in agosto e il ricco calendario estivo ne ha offerto ampia dimostrazione come con il Festival Show, rassegna canora che attraversando le principali città della Denominazione ha toccato i 250.000 spettatori in una serie di concerti dove il Prosecco Doc, sponsor ufficiale della manifestazione, ha trionfato sul palco, nei camerini e soprattutto tra il pubblico verso il quale ha portato messaggi di valore sociale.

Con una vendemmia memorabile per qualità e quantità, nel rispetto dei pronostici elaborati dal Consorzio, l’autunno 2018 è avanzato a passi di danza alternando con nonchalance la propria presenza da un evento all’altro in un crescendo di visibilità.
Al Lido di Venezia la presenza del Prosecco Doc non poteva passare inosservata nei luminosi spazi dell’Hotel Excelsior gestiti in collaborazione con Regione del Veneto per la 75^ MOSTRA DEL CINEMA. Una presenza non stop di 10 giorni subito seguita dal SOLE LUNA DOC FESTIVAL che quest’anno ha inaugurato con successo la sessione ‘cinema in cantina’ e dall’EDERA FILM FESTIVAL: due manifestazioni di grande respiro internazionale che hanno scelto Treviso come headquarter e che vedono nel Prosecco Doc il partner principale, proprio a significare la grande importanza che il Consorzio guidato da Stefano Zanette riconosce a questa forma di espressione.

Così, mentre infuriavano le inutili polemiche sul presunto esubero di produzione delle uve atte a Prosecco – prestamente sbugiardate dai fatti – arriva ottobre con un calendario di attività di tutto rispetto. Nel mondo dello sport si sono tenute le fasi conclusive del WSBK che nella tappa francese di Magny Cours ha visto incoronare per la quarta volta Jonathan Rea con il titolo di campione mondiale. Per festeggiare il recordman assoluto della Super Bike, il Prosecco, sponsor ufficiale del campionato e sincero ammiratore del campione, ha realizzato una bottiglia formato Jeroboam con etichetta speciale da stappare sul podio.

Particolarmente meritevole di nota la BARCOLANA 2018 che nella sua 50^ edizione ha inanellato una serie incredibile di primati: la regata velica più partecipata del mondo quest’anno ha registrato ben 2.689 iscrizioni, includendo per la prima volta la più bella barca in assoluto, eccellenza e orgoglio made in Italy: l’Amerigo Vespucci alla quale è stato affidato il colpo di cannone che ha dato l’avvio alla gara impreziosita quest’anno da uno spettacolare passaggio delle Frecce Tricolori. La regata, vinta per la terza edizione consecutiva dalla triestina ‘Spirit of Portopiccolo’, ha contato sul Prosecco Doc come sponsor ufficiale della 50^ edizione a bordo dell’Ancilla Domini con la quale ha conseguito un onorabilissimo 8° posto assoluto. A bordo dell’imbarcazione: l’armatore Andrea Illy, il presidente Stefano Zanette, Anna Scafuri del TG1, Beppe Sala sindaco di Milano, Roberto Arditti e Adua Villa esperti di comunicazione.
Alla 50^ Barcolana il Prosecco DOC è stato presente anche nelle sacche di tutti i circa 2700 partecipanti alla regata e in un salottino all’interno del Salone degli Incanti dove le bollicine hanno sottolineato buona parte dei 400 eventi di particolare rilievo organizzati in città per il cinquantesimo. Ha inoltre partecipato a ‘Barcolana Chef’ l’evento enogastronomico che il 10 ottobre, anticipando la regata, ha animato Piazza Unità, cuore di Trieste. In questo contesto il Prosecco Doc si è visto abbinare al Baccalà Tre Colori, proposto dallo chef Franco Favaretto. La serata si è conclusa con un’importante asta benefica al cui ricavato, destinato all’ospedale pediatrico Burlo Garofolo di Trieste, hanno contribuito anche le tre bottiglie magnum di Prosecco DOC edizione speciale Barcolana 50 realizzate per l’occasione per essere destinate al miglior offerente.

Il Presidente del Consorzio del Prosecco, Stefano Zanette, appena conclusa la regata dichiarava: “Barcolana è una grande festa della terra e del mare a cui ogni anno il Consorzio del Prosecco partecipa con grande soddisfazione. È stata una competizione particolarmente emozionante. Siamo infatti orgogliosi di questo 8^ posto assoluto tra tanti giganti della vela, conquistato grazie all’impegno di un equipaggio tutto nuovo e molto giovane, condotto da Stefano Cherin. Fa sempre molto piacere constatare l’accoglienza che il pubblico riserva alla nostra imbarcazione – sottolinea Zanette – tanti sorrisi e applausi spontanei. Grazie a tutte le persone che tifano per la nostra imbarcazione e ci dicono: siete la nostra barca”.

Tra le iniziative del mese d’ottobre che hanno tenuto gli uffici del Consorzio sotto pressione, scorriamo l’elenco degli appuntamenti promozionali più particolari, in scena all’interno dei confini e all’estero.
A Palazzo Caracciolo, nel cuore di Napoli dal 16 ottobre 2018, Prosecco Doc coprotagonista dei #PIZZAWARD, i cui finalisti erano stati svelati lo scorso 11 settembre a Roma. Nella competizione, con giuria presieduta da Anna Scafuri, sono stati annunciati i vincitori delle diverse categorie.

Grande fermento autunnale anche in Germania per un ottobre all’insegna delle bollicine Doc. A partire dallo ‘STADT LAND FOOD FESTIVAL BERLIN’, di fatto il più grande festival tedesco di cibo e agricoltura sostenibile che, con i suoi 100.000 visitatori, dal 6 all’ 8 ottobre ha visto il Consorzio Prosecco Doc insieme a SCHLUCK (uno dei maggiori wine magazine tedeschi) in un grande mercato coperto nel cuore di Berlino, dove si sono alternati laboratori tematici e sessioni di discussione per dimostrare che il cambiamento nel rispetto dell’ambiente e della salute è possibile. Tema dell’evento: good food for everyone, buon cibo per tutti.
Il Prosecco DOC, in qualità di “vino democratico”, si inserisce perfettamente in questo leitmotiv. La comunicazione si è sviluppata secondo le tematiche di understatement e below the line. Il concetto creativo dell’evento è stato basato sulla manifestazione, la protesta e la street art: “combattere” per garantire buon cibo per tutti. Gli espositori sono stati invitati ad osservare questa idea nella propria comunicazione e nell’ideazione dello stand.
Il Prosecco DOC è stato servito a offerta libera presso lo Schluck Bar il cui ricavato è stato devoluto all’ONG “Share the Meal” del UN Food Programme. Il Bar, presieduto da sommelier esperti, vantava 12 etichette di Prosecco Doc sulle 25 complessive della carta vini. Il Consorzio, oltre alla degustazione guidata delle singole etichette, ha presentato le caratteristiche della Denominazione e del territorio di produzione anche mediante una masterclass B2C rivolta al pubblico partecipante. Una seconda Masterclass rivolta ad un pubblico B2B (media e HoReCa di Berlino) ha posto il focus sulle diverse tipologie di Prosecco DOC: tranquillo, rifermentato in bottiglia.

In aggiunta al programma originale, Prosecco DOC, come Partner ufficiale ha partecipato alla cena esclusiva e conclusiva rivolta a tutti i protagonisti dell’evento: chef, ristoratori, pasticceri, casari, fornai, contadini, commercianti di vino, attivisti della buona cucina, giornalisti, volontari, sommelier, ospiti esclusivi del food&wine, per celebrare tutti insieme la chiusura dell’evento brindando al lavoro svolto, al movimento e al futuro. Una cena su invito riservata a 300 partecipanti del Festival che credono nel buon cibo e a un corretto stile nutrizionale, in stile High Level Street Food con la presenza di Chef internazionali. Il motto dell’evento: “Volkskuche”, ovvero “Cucina del Popolo” nella medesima location del Festival, al Lausitzer Park di fronte a Markthalle 9. Gli Chef che hanno curato il menù sono Patrick Wodni, chef del ristorante stellato Nobelhart&Schmutzig, oggi impegnato in diverse attività sociali e benefiche, e la Chef Gamze Ineceli del ristorante stellato Pannonica di Istanbul, supportati da un gruppo di chef emergenti.
Toccante il fine cena in cui Prosecco DOC ha consegnato agli organizzatori una donazione destinata a sostenere il loro progetto di beneficenza.

Ancora da Berlino partiva lo scorso 11 ottobre la serie di incontri “ART NIGHTS”, prima edizione di un’inedita serie di workshop dedicati all’arte organizzati in bar e ristoranti delle principali città di Germania e Austria.
il Prosecco DOC ha caratterizzato ogni aspetto di alcune di queste art session: sotto la guida di un artista locale, gli artisti partecipanti hanno realizzato la loro opera sul tema ‘Prosecco Doc’, lavorando a stretto gomito con gli esperti di vino che hanno fornito un’introduzione generale sulla Denominazione e alcune indicazioni specifiche sulle etichette di Prosecco offerte in degustazione.

E ancora estero. Questa volta in Svizzera, a Ginevra, dove il 15 ottobre presso l’Hotel Kempinski, si è svolto TASTE OF ITALY. Il Consorzio era presente con un desk istituzionale realizzato appositamente per la quinta edizione di questa manifestazione dedicata alla promozione dei vini italiani nel mercato della Svizzera francese.
A disposizione del Consorzio, oltre a una postazione attrezzata per la degustazione delle etichette Prosecco DOC mediante la formula del walk around tasting, anche un desk presidiato da un referente consortile e un sommelier esperto. Inoltre, una masterclass condotta da un rappresentante del Consorzio e da un sommelier esperto per raccontare le caratteristiche della Denominazione e del territorio di produzione e per la degustazione delle varie etichette di Prosecco DOC in mescita. Tra i presenti, professionisti di settore, ristoratori, importatori, dettaglianti, sommelier, giornalisti, opinion maker, wine lovers, pubblico selezionato della business community locale.

Sempre a Ginevra l’indomani, all’interno del Ristorante Tosca, è andato invece in scena l’evento promosso da ‘LE STRADE DELLA MOZZARELLA’, un appuntamento dedicato alla degustazione del Prosecco DOC in abbinamento a Mozzarella di Bufala Campana DOP in purezza, cui si sono aggiunti un piatto a base di mozzarella, pomodoro e melanzane e finger food realizzati dallo chef del Tosca.

In Italia, ma con un chiaro respiro internazionale, è tornato a Malborghetto (UD) EINPROSIT al quale il Prosecco Doc ha partecipato dal 18 al 21 ottobre con due degustazioni guidate, organizzate da Vinibuoni d’Italia, la guida ai vini da vitigni autoctoni italiani. Nei ristoranti dei dintorni chef di eccezione hanno creato dei menù ad hoc per ottimizzarne l’abbinamento al Prosecco DOC.

Cambiamo continente, il 22 e 24 ottobre, il Consorzio ha preso parte al tour mondiale organizzato dall’agenzia IEM alle due tappe destinate al mercato americano, New York e Las Vegas ed è stato servito in mescita durante il walk around tasting e nel corso delle masterclass dal titolo “Prosecco DOC: More than Just Sparkling”, condotte rispettivamente da Laura De Pasquale e da Lyn Farmer. Sempre in Nevada, presso il Luxor Hotel & Casino di Las Vegas, in concomitanza con il Simply Italian Great Wines, Federdoc ha organizzato un aperitivo a tema Prosecco DOC.

A fine ottobre, in collaborazione con Casa Prosecco Cina, è stato organizzato un incoming di 11 operatori cinesi, tra importatori e rappresentanti di Consorzi di Vini e Spirits.
L’esplorazione ai luoghi di produzione del territorio è stata preceduta da una presentazione dettagliata della denominazione che si è svolta a Treviso presso la sede del Consorzio.

Sempre a fine ottobre si è svolto a Copenaghen un evento ancora in collaborazione con LE STRADE DELLA MOZZARELLA, per la promozione dell’abbinamento di Pizza e Prosecco DOC, presso il ristorante BRACE di Copenaghen; le degustazioni sono state moderate da Ole Udsen, esperto di vini italiani: il Prosecco DOC è stato abbinato alla Pizza in teglia, preparata da una nota pizzaiola proprietaria di un piccolo locale nel cuore della capitale danese.

Concludiamo questa fitta carrellata di eventi con il Giappone, dove si è svolto a Tokyo il 30 ottobre l’appuntamento TRE BICCHIERI TOKYO, nell’ambito del “Tre bicchieri World Tour 2018”. Il Consorzio ha preso parte alla degustazione guidata secondo la formula del walk around tasting e al Seminario di approfondimento condotto da Marco Sabellico e dai curatori della guida Vini d’Italia insieme ai rappresentati del Consorzio con l’obiettivo di far conoscere in modo approfondito la ricchezza del territorio e le caratteristiche dei vini a doc Prosecco.

Show More

Related Articles

Close
Close