Approfondimento

Sul podio della MotoGP ™ c’è anche il Prosecco DOC

Lo spumante più importante d’Italia diventa partner ufficiale di MotoGP™.

Accanto all’esperienza positiva con la WorldSBK avviata nel 2013, il Consorzio di Tutela della DOC Prosecco e Dorna avviano una nuova era di collaborazione sul podio del Campionato Mondiale FIM MotoGP™. Il Prosecco DOC diventa supplier del campionato a due ruote più seguito al mondo, assumendo un ruolo chiave non solo sul podio, ma anche nel MotoGP VIP Village™. In cinque Gran Premi il Prosecco DOC sarà pubblicizzato a bordo pista: il Gran Premio della Red Bull nelle Americhe, l’HJC Helmets Motorrad Grand Prix Deutschland, il Gran Premio Octo di San Marino e della Riviera di Rimini, Motul Grand Prix of Japan e Australian Motorcycle Grand Prix.
Inoltre, ad ogni gara, i diversi brand di Prosecco DOC saranno protagonisti, portando l’eccellenza italiana delle bollicine, all’attenzione dei mercati chiave del mondo intero.
L’importante annuncio è stato dato ai primi di febbraio da Pau Serracanta, Direttore Generale Dorna Sport.

Grande soddisfazione è stata espressa anche da Stefano Zanette, presidente del Consorzio Prosecco Doc: “L’accordo con MotoGP™ che abbiamo perfezionato – precisa – dà seguito e potenzia un percorso sui circuiti internazionali avviato dal nostro Consorzio con Dorna nel 2013 entrando nella WorldSBK (campionati mondiali SuperBike). Un’esperienza positiva che ha portato crescenti soddisfazioni facendoci toccare con mano cosa comporti, in termini di visibilità e riconoscibilità, la partecipazione ad eventi di respiro internazionale come un campionato mondiale. Dal punto di vista della brand reputation abbiamo raggiunto importanti risultati, e la scelta si è rivelata strategica anche per il fatto che ci permette di legare il Prosecco a momenti di festa e convivialità come il brindisi dei piloti sul podio a conclusione di ogni gara”.

“Sono molto contento di questo nuovo accordo con il Consorzio Prosecco Doc” – afferma Pau Serracanta – “non c’è dubbio che i piloti, veri eroi di questo sport, saranno lieti di celebrare le loro vittorie con stile, grazie a un prodotto eccellente, espressione dell’Italian Genio. Mi auguro che questo sia solo l’inizio di una collaborazione che prosegua per molti anni”.

Oltre alla MotoGP™, è stato presentato a metà febbraio, a Barcellona, il primo Campionato Mondiale di moto elettriche, denominato MotoE™. Si correrà nel 2019 in cinque tappe europee che si svolgeranno nella giornata di gare della MotoGP™ ottenendo, sin da subito, un’altissima visibilità per piloti e aziende coinvolte.
E il Consorzio di Tutela del Prosecco DOC non si è lasciato sfuggire l’occasione di raddoppiare: sarà infatti accanto ai piloti sia sul podio della MotoGP ™ sia su quello della MotoE™.
“Sono appena rientrato dalla Spagna – racconta Zanette – e, presenti a Barcellona per il lancio della MotoE ™, c’erano tre realtà riconosciute come espressione della Genialità Italiana: Enel X (Title Sponsor, società di Enel dedicata esclusivamente alle soluzioni per la mobilità elettrica), ENERGICA (Official Manufacturer, azienda italiana scelta tra più competitors internazionali dopo due anni di test) e Prosecco DOC, partner ufficiale del triennio 2019-2021. Penso passeremo alla storia per aver supportato il primo campionato mondiale di MotoE™, a rafforzare il messaggio che come Consorzio di produttori del Prosecco Doc siamo più che determinati a proseguire sul fronte della sostenibilità.”
Prosecco DOC è stato accolto con grande entusiasmo da Dorna, in particolare dal CEO Carmelo Ezpeleta e dal General Manager Pau Serracanta, che hanno brindato insieme a tutti i convenuti confermando l’entusiastico apprezzamento delle italiche bollicine.
Di concretezza Stefano Zanette parla anche sottolineando l’impegno del Consorzio nella sostenibilità che “nel caso dei motori elettrici ha trovato espressione tangibile con questo campionato” e tocca un tema a lui molto caro concludendo con un “grido di dolore”: “Il riconoscimento più importante – afferma Zanette – rischiamo di regalarlo alla Francia.  Pur essendo i primi ad aver effettuato scelte radicali sul fronte della sostenibilità, come spesso accade a chi arriva troppo in anticipo rispetto agli altri, non veniamo premiati, anzi. Incontriamo ancora molte resistenze, a diversi livelli, circa la nostra ‘storica’ richiesta di modifica al disciplinare. Così facendo vengono agevolati altri soggetti che potranno fregiarsi del primato pur essendo partiti dopo. È il caso della Francia: Marie Guittard, Direttore INAO (Institute National de l’Origine et de la Qualité), nei giorni scorsi a Siena, nel corso di un convegno promosso da QUALIVITA, ha annunciato che anche la Francia sta valutando di inserire nei propri disciplinari di produzione ‘misure volte a raggiungere la sostenibilità’. Sarebbe l’ennesimo scacco all’Italia”.

Tutti pronti quindi per entrare nel vivo delle gare: l’apertura sarà prevista in Qatar dall’8 al 10 marzo e successivamente il primo podio della stagione in Argentina, dal 29 al 31 marzo.

Questo il calendario:
10 marzo – Qatar Losail
31 marzo – Argentina Thermas de Rio Rondo
14 aprile – Stati Uniti Austin
5 maggio – Spagna Jerez + MotoE
19 maggio – Francia Le Mans + MotoE
2 giugno – Italia Mugello
16 giugno – Catalunya Barcellona
30 giugno – Olanda Assen
7 luglio – Germania Sachsring + MotoE
4 agosto – Repubblica Ceca Brno
11 agosto – Austria Spielberg + MotoE
25 agosto – Gran Bretagna Silverstone
15 settembre – San Marino Misano + MotoE
22 settembre – Spagna Aragon
6 ottobre – Thailandia Buriram
20 ottobre – Giappone Motegi
27 ottobre – Australia Philip Island
3 novembre – Malesia
17 novembre – Spagna Valencia

Un’anima, una terra, tante sfumature diverse per 3 tipi di Prosecco DOC.

Il suo profumo floreale e fruttato, sapore fresco, leggero e brioso: il Prosecco DOC è il vino simbolo del bere semplice, raffinato che si identifica con l’inconfondibile stile di vita Made in Italy.
L’uva usata per il Prosecco DOC è principalmente Glera, un’uva bianca tipica del nord est d’Italia fin dall’età dei romani. I suoi rami sono di tonalità nocciola scura e producono una grande quantità di grappoli d’uva color paglierino.

La più nota e diffusa è la tipologia Spumante, che presenta un perlage fine e persistente. In base al contenuto zuccherino, il Prosecco DOC Spumante può essere Brut, Extradry, Dry o Demi-sec.
Colore: Giallo paglierino più o meno intenso, brillante, con spuma persistente.
Profumo: Fine, caratteristico, tipico delle uve di provenienza;
Titolo alcolometrico: 11,00% vol;
Sapore: da brut a demi-sec, fresco e caratteristico;
l’acidità totale minima è di 5,0 g/l;
Estratto non riduttore minimo: 14,0 g/l;
Pressione: maggiore di 3 Bar.

Il Prosecco Frizzante ha un perlage lieve e meno persistente.
Colore: Giallo paglierino più o meno intenso, brillante, con evidente sviluppo di bollicine.
Profumo: Fine, caratteristico, tipico delle uve di provenienza;
Titolo alcolometrico: 10,50% vol;
Il sapore può essere secco o amabile, fresco e caratteristico.
Acidità totale minima: 5,0 g/l;
Estratto non riduttore minimo: 14,0 g/l;
Pressione: compresa tra 1 Bar e 2,5 Bar.

Nel Prosecco Tranquillo il perlage è assente.
Colore: Giallo paglierino.
Profumo Fine, caratteristico, tipico delle uve di provenienza;
Titolo alcolometrico: 10,50% vol;
Sapore: Secco o amabile, fresco e caratteristico.
Acidità totale minima:5,0 g/l;
Estratto non riduttore minimo: 14,0 g/l;
Pressione: inferiore ad 1 Bar.

A cura di Paolo Alciati

Show More

Related Articles

Back to top button
Close