Turismo Internazionale

Stati Uniti, Arizona: Antelope Canyon, spettacolo della natura

Probabilmente uno dei luoghi più fotografati degli Stati Uniti d’America, almeno per quanto riguarda i Parchi Nazionali

È il caso di dirlo. Tutti li conosciamo, sin dalla prima giovinezza e il loro fascino è scolpito nel ricordo dei film della serie “arrivano i nostri”, ambientati in paesaggi affascinanti. A ravvivare la memoria le mirabili tavole dei fumetti “western” e tra questi il mitico Tex Willer, creato dall’editore milanese Gian Luigi Bonelli e disegnato, nel 1948, da Aurelio Galleppini. A volte la fantasia supera la realtà. Per non vivere nel dubbio desideravo verificare sino a che punto le descrizioni immaginifiche dei grandi parchi degli Stati Uniti coincidessero, con una realtà in grado di stupirci. Iniziamo dal passato.

La storia dei Grandi Parchi

Giugno 1864: Abraham Lincoln decide con un decreto di proteggere la Yosemite Valley e la foresta di sequoie di Mariposa. Inizia così la storia dei Parchi Nazionali Americani. Oggi sono oltre cinquanta, concentrati, soprattutto, nel Sud-Ovest del Paese. Un patrimonio immenso, che sta agli Stati Uniti come il Louvre sta alla Francia e il Colosseo all’Italia. Chi firma i capolavori dell’ambiente? Certamente Madre Natura, con Il freddo e il caldo, la pioggia, la neve e i venti che continuano a disegnare il paesaggio, scolpendo nella roccia spettacolari archi, profondi canyon e solitarie mesas, così chiamate le grandi lastre di roccia, prodotte dall’erosione plurimillenaria. In queste pagine, uno dei parchi, tra i più affascinanti e interessanti degli USA, Arizona: Antelope Canyon. Una guida preziosa per organizzare una visita oltre oceano e godersi il meglio della natura a stelle e strisce. È con questo spirito scettico, inquinato dal dejà vu, che percorriamo le scabre pianure della riserva Navajo.

Antelope Canyon è un nome che evoca paesaggi di un altro mondo, fasci di luce che filtrano fra rocce millenarie e colorano di viola e arancione brillante pareti di roccia arenaria, in mezzo al deserto. Un vero paradiso per i fotografi, l’Antelope Canyon si trova in Arizona ed è diviso in due parti, Upper Antelope e Lower Antelope. L’Antelope Canyon è la prova concreta che l’azione dell’acqua e del vento, insieme al tempo, possono creare opere d’arte uniche e meravigliose, degne delle più surreali architetture o sculture concepite dall’uomo! Una visita all’Antelope, magari nel corso di un road trip attraverso gli Stati Uniti, facendo una deviazione per esplorare le altre meravigliose attrazioni di questa zona dell’Arizona, è un’esperienza che non scorderete facilmente. 

Abbiamo raccolto per voi tutto quello che serve sapere per partire alla scoperta dell’Antelope Canyon! In Arizona, vicino alla città di Page, l’Antelope Canyon è probabilmente uno dei luoghi più fotografati degli Stati Uniti d’America, almeno per quanto riguarda i Parchi Nazionali. L’Antelope è quello che viene definito uno slot canyon, una gola strettissima e profonda: per quanto le sue forme e i colori sembrino essere usciti dalla mente di qualche architetto surrealista pazzo, è solo la pazienza di Madre Natura, attraverso millenni di erosione di acqua, fango e vento ad avere creato tutto questo. Il nome deriva dall’animale che abitava questo canyon prima che diventasse una delle maggiori attrazioni dell’Arizona, la pronghorn antelope (antilocapra americana, in italiano), una specie di gazzella… Anche se la parola navajo per chiamare l’Antelope è traducibile all’incirca come “il luogo dove l’acqua scorre tra le rocce”. Non troppo poetico!

Come arrivare all’Antelope Canyon

L’Antelope Canyon parte del Lake Powell Navajo Tribal Park, si trova in Arizona, in territorio navajo, vicino a Page. Page sorge a circa 900 chilometri da Los Angeles e dalla costa della California. Molti viaggiatori scelgono di raggiungere Page viaggiando in macchina, come parte di un road trip attraverso alcune delle zone più affascinanti di tutti gli Stati Uniti, fra cui il Grand Canyon, la Monument Valley e – un po’ più distante – il deserto del Mojave (con il celebre Joshua Tree). Page è dotata di aeroporto. Il maggiore hub dell’Arizona è però Phoenix, che dista circa 4 ore e 30 minuti in automobile, o poco più di un’ora con un volo interno.

Testo e foto di Jimmy Pessina

Show More

Related Articles

Back to top button
Close