AgroalimentareNews dall'Italia

Panettone World Championship, prossima tappa Reggia di Caserta.

Dopo Minori e dopoParma, con la XX edizione di Cibus, l’Accademia dei Maestri del Lievito Madre e del Panettone Italiano il 30 settembre farà una nuova tappa alla Reggia di Caserta, prima della finale di Panettone World Championship in Ottobre ad HostMilano.

«Il nostro obiettivo è far conoscere il saper fare degli artigiani pasticceri e panificatori italiani, presentare i nuovi prodotti sui mercati sia nazionale che estero, per iniziare a fare promozione in vista delle festività natalizie».

Così Claudio Gatti, Presidente dell’Accademia dei Maestri del Lievito Madre e del Panettone Italiano alla grande fiera internazionale Cibus organizzata da Fiere di Parma e Federalimentare, in viaggio virtuale verso la finale di Panettone World Championship in Ottobre ad HostMilano.

L’Accademia dei Maestri del Lievito Madre e del Panettone Italiano, nata a Settembre del 2020, sulla spinta di sei Maestri soci fondatori (i Maestri Claudio Gatti, Salvatore De Riso, Paolo Sacchetti, Vincenzo Tiri, Carmen Vecchione, Maurizio Bonanomi e fa parte del consiglio direttivo anche il Maestro Stefano Laghi) ha avviato un’intensa attività di comunicazione e sensibilizzazione del pubblico sull’importanza dell’artigianalità e dell’eccellenza della materia prima del panettone.

Prossimo appuntamento in Campania, alla Reggia di Caserta, il 30 settembre, in tandem col Maestro Aniello Di Caprio, già membro dell’Accademia, e Giuseppe Daddio, direttore della Scuola Dolce&Salato di Maddaloni (in provincia di Caserta) la prima convention dedicata al panettone nel mondo dal titolo “Sconfinando: la tutela e le contaminazioni territoriali del panettone artigianale in Italia e nel mondo”.

Lo scopo è quello di far divenire il format un appuntamento annuale d’informazione, crescita e confronto per il settore nazionale e internazionale, è di approfondimento dei temi della valorizzazione, della tutela e della promozione del panettone artigianale e tradizionale italiano. 

F.G.

Show More

Related Articles

Back to top button