BioNovità e tendenzeStorie di successo

Il packaging del futuro? Sostenibile, green e creativo.

Mai come in questo momento storico l’esigenza di un mondo in chiave sempre più sostenibile rappresenta la priorità, specie nel comparto agroalimentare. In linea con il Green New Deal europeo che prevede la sostituzione dei prodotti monouso in plastica, cresce la richiesta di prodotti sostenibili, come quelli monouso in lega di alluminio. Si evolve anche il design che ricerca le migliori soluzioni eco-innovative per il packaging produttivo, capaci di mediare leggerezza con resistenza.

Il business del futuro, per essere sostenibile, dev’essere prudente prevenzione.

Il modo di fare impresa premierà, infatti, aziende con maggiori capacità di innovazione green, di scelte consapevoli per ridurre gli effetti nocivi sull’ecosistema e di aumento del valore del packaging.

Laminazione Sottile S.p.A, è un’azienda leader mondiale nella produzione di fogli di alluminio, eccellenza produttiva italiana con sede a San Marco Evangelista, area industriale alle porte di Caserta, in Campania. Fondata nel 1923, è stata trasformata dal compianto Ing. Guido Moschini, uno dei più grandi imprenditori campani e dai figli Massimo, Luca e Pietro, in un gruppo leader, con 700 dipendenti, cinque stabilimenti, un fatturato di centinaia di milioni di euro ed il 60% della produzione destinata all’estero, in particolare Europa, Australia, Asia e Centro America.

Contital_produzione, credit Contital

Contital S.r.L è un’azienda partecipata del Gruppo Laminazione Sottile S.p.A, specializzata nella manifattura di contenitori e rotoli in alluminio per uso alimentare, con una produzione del 30% circa.

Fondata nel 1991, Contital S.r.L. con sede a Pignataro Maggiore (CE), si è affermata rapidamente con nuove gamme di propria produzione, affiancando, allo stabilimento italiano altre due sedi, in Inghilterra e in Turchia, per soddisfare la richiesta crescente di altri mercati.

Contital_produzione, credit Contital

Ho incontrato Ferruccio Milanesi, Marketing Manager di Laminazione Sottile S.p.A. per indagare i dettagli e gli aspetti di questa particolare produzione e lavorazione, destinata ad incarnare la svolta eco-green post Covid.

Qual’è lo stato attuale del mercato dell’industria Contenitori in alluminio da asporto?

Con l’avvento della pandemia, l’asporto e il delivery sono cresciuti esponenzialmente, divenendo una necessità oltre che una scelta di consumo. I pratici contenitori in alluminio, realizzati in un materiale resistente che protegge i cibi da contaminazioni, hanno di conseguenza visto un’impennata della domanda.

Quale tecnologia di produzione viene utilizzata per i contenitori in alluminio da asporto?

La produzione prevede un processo di stampaggio per la realizzazione sia di vaschette tradizionali “wrinklewall” che di contenitori “smoothwall”( maggiore rigidità, pareti lisce ed un bordo superiore piano, così da essere termosaldabili con film salvagoccia).Diffusi nel Nord Europa con la richiesta di piatti pronti, gli “smoothwall” sono ormai affermati anche in Italia quale soluzione ideale per l’asporto, poiché garantiscono resistenza ed impatto estetico superiore. Contital produce vaschette sia “nude” che “laccate”, versione che accresce ulteriormente l’impatto visivo dei contenitori e li rende più resistenti alla corrosione, adatti al contatto per tempi prolungati anche con cibi acidi o salati.

Quali gli ultimi sviluppi tecnologici e da quali fattori/tendenze sono determinati?

Contital_produzione, credit Contital

L’ultima novità del settore sono i Piatti monouso in alluminio, realizzati con il 100% di materia prima riciclata, riciclabili all’infinito, alternativa sia ai piatti in plastica non riciclabile che a quelli biodegradabili/compostabili ed in polpa di cellulosa, ideati per soddisfare la crescente richiesta di prodotti sostenibili, come da Green New Deal europeo.

Perché oggi è così importante l’eco-design?

Eco-design significa analizzare gli impatti ambientali già in fase di progettazione, creando un prodotto che rappresenti lo stato dell’arte. In tal senso, un prodotto in alluminio è sostenibile già per le caratteristiche del materiale, riciclabile all’infinito. Ulteriori miglioramenti possono aversi con un contenuto di materia riciclata sempre maggiore oppure disegnando il prodotto in modo da mantenere inalterate le caratteristiche, ma riducendo gli spessori e, quindi, la materia prima.

Quali gli investimenti futuri?

La crescita del mercato determina un aumento dei volumi e la necessità di un livello di servizio sempre superiore. Contital ha investito molto sull’automazione dei processi, grazie ad un nuovo magazzino automatico autoportante, dalla capacità di oltre 14.500 posti pallet e per la progettazione di nuove linee di confezionamento.

Un esempio di laboriosità che è anche una sfida che guarda al futuro con positività.

Federica Anna Guerriero

FEDERICA ANNA GUERRIERO

Giornalista, è laureanda in Marketing e Comunicazione presso l’Università La Bicocca di Milano. Appassionata di viaggi, ha padronanza di diverse lingue e scrive di turismo, moda e cultura enogastronomica

Show More

Related Articles

Back to top button