Food experienceTurismoWine

ALLA SCOPERTA DI MONTECARLO… NEL CUORE DELL’ITALIA!

L’Italia ha la sua Montecarlo e si trova in Toscana, gli appassionati di vino italiano la conoscono bene. Ma se ancora qualcuno confonde questo nome il famoso quartiere del Principato di Monaco, è giusto ricordare che Montecarlo è un piccolo borgo medioevale fortificato in provincia di Lucca, fra Firenze e Pistoia e quasi a metà strada fra Lucca e Montecatini Terme.

Montecarlo è un piccolo borgo medioevale fortificato in provincia di Lucca, fra Firenze e Pistoia e, quasi a metà strada, fra Lucca e Montecatini Terme. Come tutte le fortezze medioevali, si trova in posizione sopraelevata, su un colle a 162 metri sul livello del mare. Vista la posizione, fra mare e colline, è facile intuire come il clima, le brezze e il terreno abbiano reso il territorio circostante particolarmente vocato per la coltivazione della vigna, infatti si trovano documenti che raccontano di vino già dall’840 avanti Cristo, anche se Montecarlo pare abbia i natali intorno al 1300.

credit photo @Tenuta del Buonamico

In tempi più recenti Montecarlo ottenne la DOC dagli anni ’60 del secolo scorso e, a differenza di altre denominazioni toscane, la conquistò prima per il bianco (nel 1969) che per il rosso e, nel 1996, Montecarlo entrò da protagonista nella “Strada del Vino delle Colline Lucchesi e di Montecarlo“.

Quali sono i vitigni della zona? Oltre ai vitigni storici toscani come il Trebbiano, il Sangiovese e il Cannaiolo, la particolarità di Montecarlo è quella di aver impiantato per prima alcuni vitigni francesi che vennero portati qui alla fine del 1800, mentre in altre regioni italiane sono arrivati solo negli ultimi 40-50 anni. Lo scopo era quello di rendere i toscani Trebbiano e Sangiovese più gentili, provando a vedere l’adattamento dei vitigni francesi nel terroir lucchese.

credit photo @Tenuta del Buonamico

Con grande sorpresa i “francesi” si sono impiantati così bene che sono ormai considerati vitigni autoctoni, infatti ad oggi ci sono il Montecarlo DOC Sirah, il Montecarlo DOC Cabernet, il Montecarlo DOC Sauvignon Blanc.

Grazie alla Strada del Vino e a tutto il sistema enoturistico che raccorda anche la produzione di olio, l’artigianato tipico, l’arte e la natura, Montecarlo oggi è una destination sempre più quotata sia in Italia che all’estero.

credit photo @Tenuta del Buonamico

Fra le aziende storiche che hanno contribuito in maniera importante alla definizione della Doc e all’indotto enoturistico del territorio la più significativa è senza dubbio La Tenuta del Buonamico, azienda storica dal 1964, con un percorso lineare volto a celebrare e tramandare la tradizione vitivinicola della zona che ha avuto la svolta decisiva quando, nel 2008, ne hanno preso le redini Eugenio Fontana e suo padre Dino, importante imprenditore dell’olio.

Grazie ad Eugenio Fontana La Tenuta del Buonamico è oggi una realtà che abbraccia 45 ettari di vigneti (su 100 di proprietà), produce 300.000 bottiglie, suddivise tra vini bianchi, rossi, rosati e spumanti, e comprende anche una piccola produzione di olio Dop Lucca di alta qualità.

Il 2021 e l’anno in corso segnano inoltre un traguardo del quale Eugenio è particolarmente orgoglioso; ricorre infatti il decennale dall’inizio della produzione di spumanti che è stata avviata nel 2011/2012, orientata da subito sul progetto di raggiungere traguardi numerici importanti, da qui la scelta di utilizzare il metodo charmant, con una produzione totalmente all’interno della cantina, così come per tutte le tipologie di vino di Tenuta Buonamico, che esegue in proprio ogni passaggio produttivo.

Il portfolio di etichette aziendali è ampio e rappresentativo con 15 spumanti fra i quali un Rosè di classe assoluta che è diventato il prodotto più richiesto e la punta di diamante aziendale con circa 70.000 bottiglie.

credit photo @Clara Mennella

la Tenuta del Buonamico è una delle poche cantine toscane che è aperta sempre, 7 giorni su 7, con degustazioni che vanno da una persona a gruppi importanti e, in aggiunta, ha un magnifico Wine Resort nel quale fare un’esperienza di benessere a 360°.

A diretto contatto con la natura e immersi nel verde delle colline lucchesi, il Wine Resort offre quanto di meglio si possa richiedere per un totale relax; il centro benessere, la piscina, le camere di design e il Ristorante Syrah, perfetto per godere dei sapori della gastronomia toscana.

www.buonamico.it

(In copertina, panoramica della Tenuta, credit photo @Tenuta del Buonamico)

Clara Mennella

Clara Mennella

Giornalista professionista fin da giovanissima. Grande appassionata di storie professionali e imprenditoriali legate al food&wine, ha lavorato sulla sua indole gourmet perfezionando la conoscenza dei prodotti attraverso degustazioni e workshop.

Show More

Related Articles

Back to top button